domenica 31 dicembre 2017

[Reading Challenge 2018] Un anno da leggere

Buongiorno lettori,
ultimo giorno di uno straordinario anno di traguardi raggiunti e belle letture.
Ogni anno mi piace partecipare a delle 'Reading Challenge', sfide per gli amanti della lettura, così ho deciso di crearne una mia semplice e fattibile per tutti in quanto prevede solo 12 libri (uno al mese).
Potete scaricare l'immagine, con le linee guida, da stampare o tenere semplicemente come memo sullo smartphone. Ogni mese, ci sarà un post dedicato, sul blog, e potrete aggiornarmi sui vostri progressi.
Buona challenge a tutti!


Cliccando sopra l'immagine, potrete facilmente scaricarla e, se volete, condividerla sui vostri profili social usando l'hashtag ufficiale #ReadingChallengeVESDL .

- Potete seguire la challenge nell'ordine che preferite e, se avete dubbi o domande scrivetemi pure
 👉 martag1715@gmail.com

Buona lettura a tutti e auguroni per un bellissimo 2018!

sabato 30 dicembre 2017

Recensione "Odioamore" di Penelope Ward

Buongiorno lettori,
oggi vi parlo di un altro recupero che ho avuto modo di leggere durante le vacanze, si tratta di "Odioamore" di Penelope Ward, un romanzo che non mi è dispiaciuto nemmeno un po'.
Buona lettura!


Acquistalo, QUI

Condividere una casa per le vacanze con un coinquilino sexy da morire dovrebbe essere un sogno che diventa realtà, giusto? Non se si tratta di Justin... l'unica persona che abbia mai amato... e che ora mi odia. Quando mia nonna è morta e mi ha lasciato metà della casa sull'isola di Aquidneck, c'era una trappola: l'altra metà appartiene al bambino che ha aiutato ad allevare. Lo stesso bambino che si è trasformato nell'adolescente a cui ho spezzato il cuore anni fa. Lo stesso adolescente che ora è un uomo con un corpo mozzafiato e una personalità complicata. Non lo vedevo da anni, e ora ci ritroviamo a convivere perché nessuno dei due è disposto a rinunciare alla casa. La cosa peggiore è che non è da solo. Ho capito presto che c'è una linea sottile tra amore e odio. Ho potuto guardare attraverso quel sorriso arrogante. Il ragazzino che conoscevo è ancora lì sotto. E anche il nostro legame. Proprio ora che non posso averlo, non l'ho mai desiderato di più.

Non esisteva la benché minima possibilità che Justin Banks accettasse di abitare con me.
Ma che ci piacesse o no, ora la casa sulla spiaggia di Newport era nostra.
Non mia, né sua, ma nostra.

Amelia e Justin, nemici amici. Una casa da condividere e un passato incerto che ha ferito entrambi e che li ha allontanati, forse, irrimediabilmente. Questi i presupposti da cui l'autrice parte per costruire un romanzo, autoconclusivo, che mi è piaciuto quasi totalmente. I due personaggi sono molto diversi tra loro, la fragilità di Amelia, che inizialmente ci poteva stare ed era comprensibile, alla lunga diventa quasi insopportabile, avrei preferito una protagonista più in gamba e meno dipendente da tutto e tutti. Justin, d'altro canto, è stato un buon protagonista con una sua evoluzione e un cambiamento significativo rispetto al personaggio che conosciamo inizialmente. Nonostante Amelia gli abbia spezzato il cuore, appare subito evidente che le cose tra loro non sono cambiate. D'altronde, spesso, l'eccessivo odio nasconde, in realtà, l'amore.

Vivevo nel terrore di perderlo, ma mi resi conto che primo o poi sarebbe successo.
Forse stava già succedendo.

La narrazione, molto scorrevole e piacevole da leggere, prosegue alternando il presente e il passato mostrando l'evoluzione e il declino di un'amicizia che poteva trasformarsi in qualcosa di più e che, invece, viene troncata bruscamente da Amelia. Entrambi i protagonisti si arrovellano in un mondo fatto di "se", la vita di entrambi è complicata, ora, e la convivenza forzata mette in luce le difficoltà e l'impossibilità di riprendere da dove avevano lasciato. La svolta viene poi data dal cambiamento di rotta di Justin che, pur non perdendo i tratti salienti del suo carattere e della sua personalità, dimostra una maturità decisamente superiore a quella di Amelia (meglio conosciuta con 'qualcunomiaiuti'-'qualcunomisalvi').

Non puoi etichettare tutto e subito.
Non posso farti promesse per il futuro, perché sarebbe da irresponsabile.
La posta in gioco è troppo alta.

Tante emozioni, sì, ma anche tanta, forse troppa per i miei gusti, passione. Le appassionate di New Adult lo ameranno senza dubbio. Per me che non amo troppo questo elemento, rovina un po' l'atmosfera ma sono punti di vista. La prosa dell'autrice, che non conoscevo, mi ha appassionata e tenuta incollata alle pagine. Nel complesso è una storia che ho apprezzato e che non mi ha lasciata indifferente, sono curiosa di leggere qualche altro libro dell'autrice per avere un'idea più completa su di lei e sul suo stile. 
Lo promuovo, anche se non a pieni voti.





venerdì 29 dicembre 2017

Recensione "Teach Me" di Margherita Fray

Buongiorno lettori,
durante le vacanze sto recuperando moltissime letture tra cui, "Teach Me" e la sua sua novella "Quickie", di Margherita Fray. Sono letteralmente innamorata di Cameron Wilde e non vedo l'ora di parlarvene.
Buona lettura!


Acquistalo, QUI
Novella gratuita "Quickie" scaricabile, QUI

Morgan Williams non crede ai suoi occhi quando vede entrare in aula un nuovo professore di Letteratura Inglese al posto della sua adorata Mrs. Tutcher. Chi è? E perché ha osato sostituire la sua professoressa adorata? Non importa quanto lui sia sexy, bellissimo, assolutamente attraente e persino intelligente, lei non proverà mai simpatia per uno del genere, che potrebbe di certo fare il modello, ma non l'insegnante. Cameron Wilde ha gli occhi più azzurri che Morgan abbia mai visto, recita Shakespeare a memoria, lui sa scherzare con gli alunni, sa essere insolente con classe, e si rivela più capace di quanto lei si aspettasse, perché Cameron Wilde è speciale e si avvicina pericolosamente al suo uomo ideale, ma è un professore, il "suo" professore, e una ragazza all'ultimo anno di superiori non può innamorarsi di un docente. Questo non è possibile.

Partiamo dal presupposto che amo il cliché professore/alunna, ma penso di non averlo mai fatto con questa intensità. Nonostante un tema ricorrente, la Fray è riuscita a creare un plot di tutto rispetto che mi ha tenuta col fiato sospeso fino alla fine mettendo in luce le 'falle' di una relazione del genere e ponendo numerosi ostacoli sul cammino di Cameron e Morgan. 
Sono due personaggi che conquistano il cuore, c'è poco da fare. Morgan non è una scolaretta dagli sguardi lascivi e Cameron non è esageratamente belloccio e inarrivabile. Mi hanno fatto venir voglia di tornare a studiare letteratura inglese, salvo poi ricordarmi che al liceo non avevo nessun Cameron Wilde ma, piuttosto, un'anziana megera a cui non andava bene nulla. Anyway, li ho adorati come singoli elementi ma, soprattutto, come coppia: le risate che mi hanno strappato sono un valore aggiunto e sottolineano il lato ironico della vicenda.

Decido di essere sincera con me stessa, almeno questa volta:
Cameron Wilde è bellissimo, laureato in letteratura e, 
se ha anche una bella testa, finisce per essere il prototipo del mio uomo perfetto.
Non voglio neanche chiedermi cosa accadrebbe se il mio professore
fosse il mio uomo perfetto.
Sarebbe veramente, veramente atroce.

Per buona parte del libro, l'attrazione palpabile di Morgan verso Cameron cresce a dismisura ed essendo il suo l'unico POV da cui viene raccontata la vicenda, non abbiamo modo di sapere i veri pensieri del professore al riguardo. L'autrice mette in luce ogni elemento e, almeno inizialmente, i 'contro' battono i 'pro' a tavolino, ma la speranza è sempre l'ultima a morire e la passione tra i due sboccia come una bellissima rosa rossa che ha fatto traboccare di gioia il mio cuore già innamorato. La cosa bella, ma perfida, del libro è che quando si arriva ad un passo dall'happy ending, l'autrice stravolge di nuovo tutti i piani e siamo di nuovo al punto di partenza.

Ha ragione, nessuno scrive sonetti su Morgan Williams,
perché è impossibile farlo.
Quattro righe non basterebbero, su di lei ci si scrivono romanzi.

La storia di Morgan e Cameron mi ha fatto davvero sognare, l'ho divorata nel giro di un giorno e l'ho trovata assolutamente perfetta. La prosa dell'autrice è molto scorrevole e alterna momenti seri ad altri più spiritosi e leggeri, è un libro divertente da leggere e da scoprire in cui sono state inserite opere interessanti senza appesantire la vicenda e portando la storia ad un livello più alto rispetto al semplice romanzo rosa. Pur volendo, non riuscirei a trovare nessun elemento da correggere o cambiare è una storia perfetta che è stata arricchita ancora di più dalla breve novella "Quickie" in cui l'autrice ci mostra una scena del libro dal POV di Cameron mettendo così a tacere la mia curiosità sui pensieri che albergano la testa del bel prof. So che l'autrice è di nuovo all'opera e che leggeremo ancora di questi personaggi, la cosa non può che rendermi molto felice e vi consiglio, nel mentre, di recuperare queste letture.
Volevo anche fare i miei complimenti alla Delrai Edizioni, per la curatissima edizione cartacea del libro che ha anche i segnalibri abbinati incorporati: una vera chicca da tenere in libreria!



giovedì 28 dicembre 2017

Recensione "Wintersong" di S. Jae-Jones

Buongiorno lettori,
il Natale è passato ed è arrivato finalmente il momento di parlarvi di "Wintersong", un romanzo in cui musica e antiche leggende si mescolano insieme dando vita ad un mix carinissimo che mi è piaciuto molto. Buona lettura!


Acquistalo, QUI

Sin da quando era una bambina, Liesl ha sentito infiniti racconti sui Goblin. Quelle leggende hanno popolato la sua immaginazione e ispirato le sue composizioni musicali. Adesso ha diciotto anni, lavora nella locanda di famiglia e sente che tutti i sogni e le fantasticherie le stanno scivolando via dalle mani, come minuscoli granelli di sabbia. Ma quando sua sorella viene rapita dal Re dei Goblin, Liesl non ha altra scelta che mettersi in viaggio per tentare di salvarla. E così si ritrova catapultata in un mondo sconosciuto, strano e affascinante, costretta ad affrontare una decisione fatale. Ricco di musica e magia, personaggi straordinari e storie avvincenti e romantiche, Wintersong trasporta il lettore in un’atmosfera indimenticabile.

Mi resi conto di aver aspettato questo momento per tutta la mia vita.
Non avevo atteso qualcuno che mi trovasse bella, ma che mi desiderasse.
Che mi volesse.
Volevo che il Re dei Goblin mi reclamasse come sua.

In questo romanzo due realtà, due mondi paralleli ma tenuti ben a distanza uno dall'altro, si scontrano e si intersecano in una storia straordinaria a cavallo tra realtà e fantasia. I nostri protagonisti sono nientemeno che il Re dei Goblin e Lisl, un'umana che ama la musica e che, da sempre, ha una passione per questa figura misteriosa e arcana.  L'autrice tratteggia molto bene le personalità di  entrambi, mettendo in luce i pregi e i difetti, i pensieri e le cose che più contano nelle loro esistenze. 
Ma la storia tra i due, non comprende il lieto fine perché, stare insieme, significherebbe rinunciare a ciò a cui tengono di più.

So cosa vuol dire amare, mio Signore.
Sei stato Tu a insegnarmi come si fa. 
Me l'hai mostrato attraverso le Tue parole e la Tua morte, ma
io non ho mai capito il vero significato del sacrificio finora.
Amare vuol dire dimenticare se stessi. Permettimi di farlo.
Donami la forza, Signore, perché ne avrò bisogno nelle prove che mi attendono.

Può un gioco innocente innescare un meccanismo perverso e deleterio per due mondi?
La scelta di Lisl, per forza di cose, provocherà la sofferenza di qualcuno e non c'è modo di evitarlo o, forse, solo la musica può salvarla. Una trama interessante, una prosa dolce, delicata ed elegante che si legge in un soffio. L'epilogo, fortunatamente, non è poi troppo in sospeso, ma sono comunque molto curiosa di scoprire cosa ne sarà dei protagonisti e che ruolo giocherà Lisl in tutto questo.
Ci sono alcune parti un po' confusionarie e poco chiare ma, nel complesso, è una storia originale che merita una possibilità. Raggiunge la sufficienza piena, in attesa di scoprire cosa accadrà.



mercoledì 27 dicembre 2017

Cofanetti Newton - Prossime uscite!

Buongiorno lettori,
in tantissimi avete apprezzato i cofanetti Newton e ho deciso di mostrarvi quelli che usciranno il 4 Gennaio.
Buona lettura!



AMORE


PASSIONE


SENSUALITA'


AZIONE


SUSPENSE




I cofanetti sono tutti composti da tre libri cartacei e avranno un costo complessivo di 9,90 euro.
Ora non ci sono più scuse per non leggerli!

Io ne ho puntati già un paio 😍

martedì 26 dicembre 2017

Top Ten Libri 2017

Buongiorno a tutti,
siete sopravvissuti a questi due giorni di super mangiate?
Io sono un po' appesantita ma ce la posso fare, sto leggendo tantissimi libri in anteprima di cui non vedo l'ora di parlarvi ma, per ora, vi lascio la lista di quelli che ho amato di più in questo 2017.
Buona lettura!



 Lontano da te di Tess Sharpe


Questo meraviglioso YA ha aperto le danze di un anno di letture straordinarie.
L'amicizia di Mina e Sophie ha, ancora oggi, un posto speciale nel mio cuore. Se non lo avete letto, vi consiglio assolutamente di recuperarlo. Ve ne parlo meglio nella recensione che trovate, QUI .


Ti vedo per la prima volta di Diego Galdino


Nella mia top ten, un posto speciale è dedicato alla dolcissima Peach, meraviglioso personaggio scaturito dalla penna dello scrittore e amico Diego Galdino. Un romanzo romantico che affronta una tematica importante e seria, una lettura adatta ai lettori che amano le emozioni in ogni loro sfumatura.
Trovate la mia recensione, QUI .


Il palazzo delle ombre di Maxence Fermine


Il 2017 è stato anche un anno di nuove scoperte, una tra queste, è stata la penna di Maxence Fermine che mi ha incantata e conquistata con uno stile molto simile a quello del mio amato Zafon.
"Il palazzo delle ombre", è un mix di generi che ho divorato nel giro di poche ore e che mi ha tenuta sveglia una notte, pur di finirlo. Ve ne parlo meglio, QUI .


Final Girls di Riley Sager


Quest'anno ho letto anche dei thriller eccezionali e di sicuro "Final Girls" merita un posto tra i miei libri preferiti dell'anno. Davvero un thriller con la T maiuscola di cui vi parlo meglio, QUI .


The Winner's Curse di Marie Rutkoski



La Rutkoski firma un fantasy bellissimo di cui non vedo l'ora di leggere il seguito.
Trovate la mia recensione, QUI .

La ragazza scomparsa di Angela Marsons



Posto speciale anche per "La ragazza scomparsa", l'ultimo thriller della mia amatissima Angela Marsons. Amo alla follia la sua Kim Stone e, anche questo, è uno dei thriller più belli letti quest'anno.
Scopritelo, QUI .

L'amore mi chiede di te di Lucrezia Scali


Anche Lucrezia Scali conquista di diritto un posto nella mia top ten con un romanzo che ho divorato.
Sono certa che anche voi vi innamorerete del piccolo borgo di Roccamonte, scopritelo QUI .

Regalami una stella di Katie Khan


Nella mia classifica c'è posto anche per lo sci-fantasy di Katie Khan, una storia che mi fa soffrire ancora oggi ma che mi ha emozionata come poche altre. Trovate la recensione, QUI .


Fino all'ultima parola di Tamara Ireland Stone


Arrivato quasi all'ultimo secondo, il romanzo della Stone si conquista un meritatissimo posto in classifica. Ho divorato il libro in un giorno e mi ha lasciata davvero senza parole.
Ve ne parlo, QUI .


Caraval di Stephanie Garber


Chiudo in bellezza con "Caraval", una storia pazzesca in cui nulla è come sembra.
Se non l'avete ancora letto, dovete assolutamente farlo. Trovate la mia recensione, QUI .




lunedì 25 dicembre 2017

Recensione "Natale sotto la neve" di Karen Swan

Buongiorno lettori e buon Natale!
Tra un manicaretto e l'altro, spero vi farà piacere leggere la recensione di "Natale sotto la neve", un libro perfetto per una giornata come questa.
Buona lettura!


Acquistalo, QUI

La neve cade copiosa su Londra e il Natale è alle porte, eppure Allegra Fisher quasi non se ne accorge: sta cercando di chiudere il più grande affare della sua vita e non può permettersi alcun tipo di distrazione. Sul volo per Zurigo, dove ha in programma un importante appuntamento d’affari, incontra Sam Kemp, un affascinante sconosciuto, ma nemmeno allora perde di vista il suo obiettivo primario: concludere un accordo da centinaia di migliaia di sterline. Quando però se lo ritrova davanti come concorrente all’incontro di lavoro, la faccenda si complica notevolmente… Allegra, tuttavia, è abituata a nascondere le emozioni, e solo sua sorella Isobel sa il perché: c’è un oscuro segreto nel suo passato… E nella splendida cornice di Zermatt, sulle Alpi svizzere, le due sorelle saranno improvvisamente costrette a fare i conti con i misteri custoditi dalla loro famiglia e rimasti sepolti sotto la neve per molti anni.


Ho divorato questo libro nel giro di poche ore. Karen Swan è una garanzia quando si è alla ricerca di un libro natalizio. La sua protagonista, Allegra, è una donna spigliata, molto sicura di sé e ambiziosa. Deve farsi strada in un mondo difficile in cui soldi e moda si muovono di pari passo e restare indietro non è previsto. Di tutt'altra fattura è sua sorella, Isobel, una donna più tranquilla e rilassata, nonostante un marito e un figlio piccolo a cui badare. Il Natale di queste due sorelle sarà ricco di emozioni e rivelazioni inaspettate che lo renderanno davvero indimenticabile. Vi cito anche un personaggio ambiguo, Sam Kemp, affascinante e misterioso in maniera direttamente proporzionale, che darà del filo da torcere alla nostra Wonder Woman, Allegra.
La cosa che ho amato di più del libro? Senza dubbio l'ambientazione. Londra, Zurigo e Zermatt sono città magiche nel periodo natalizio ed è inevitabile provare un'invidia mostruosa per i protagonisti che, tra un battibecco e l'altro, passano il tempo su piste da sci e paesaggi favolosi e scintillanti.
La trama si sviluppa a suon di colpi di scena e momenti critici, devo ammettere di averla compresa solo nelle ultime pagine nelle quali tutto verrà svelato e i misteri saranno risolti.
E' un romanzo che funziona e che vi regalerà tante emozioni e risate condite con un pizzico di romanticismo e un filo di magia natalizia. E' davvero una storia perfetta da leggere il giorno di Natale!



domenica 24 dicembre 2017

Recensione "Un cucciolo per Natale" di Linda Steliou

Buongiorno lettori,
in questa Vigilia di Natale, vi parlo di una storia familiare molto carina e dolce.
Buona lettura!


Acquistalo, QUI

La piccola Linda ha solo tre anni quando confida a Babbo Natale un segreto: «Ciò che voglio di più al mondo è un cagnolino tutto per me». Ma i Natali passano, e l’animaletto tanto desiderato non arriva mai. Linda nel frattempo cresce, diventa moglie e madre, e il sogno di avere finalmente un cucciolo è inevitabilmente relegato in un angolo della sua mente. Almeno fino a quando, più di sessanta anni dopo, ecco che un ospite inaspettato si presenta alla sua porta e riaccende in lei quel desiderio infantile, espresso tanto tempo prima.
Una toccante parabola sull’infanzia, sull’amore e su come un animale possa davvero cambiare la vita di una persona.

Alzi la mano chi non ha mai espresso il desiderio di ricevere un cane per Natale. Io personalmente, avrò espresso questo desiderio per almeno 3/4 anni di fila senza essere mai accontentata, un po' come accade alla nostra dolce Linda, protagonista di una storia dall'infinita dolcezza. 
Devo rivelarvi subito, però, che mi ero fatta un'idea diversa del libro. Pensavo che mi sarei trovata davanti un cucciolo dolcioso e tenero e l'inizio di una bellissima amicizia tra lui e la protagonista, ma sono stata prontamente smentita.
"Un cucciolo per Natale", si è rivelato un romanzo familiare che racconta la vita di Linda, dall'infanzia all'età adulta, e quel desiderio mai avverato di dividere la propria vita con un amico a quattro zampe. Col tempo, Linda cresce, soffre, scopre verità che non sospettava, diventa madre a sua volta e, infine, ha la possibilità di regalarsi il lieto fine in cui ha sempre desiderato grazie all'incontro con una dolce e impaurita cagnolina. L'epilogo è tutt'altro che scontato e, quantomai, sospirato.
La copertina suggerisce tutt'altro scenario, ma il Natale non è un tema centrale così come non lo è il famoso cucciolo. E' una storia più intensa e incentrata sui desideri che ognuno di noi ha affidato e affida al Natale, con la speranza di vederli avverati e di essere accontentati.
Non è sicuramente un romanzo scontato e frivolo, ma credo che esprima molto bene quel senso di aspettativa tipico della Vigilia di Natale.
La prosa è scorrevole e la narrazione è un susseguirsi di dettagli e vicende sulla storia familiare della protagonista, ammetto che avrei evitato alcune digressioni ma nel complesso non ho fatto alcuna fatica a portare avanti la lettura.
Vi auguro di trovare sotto l'albero tutto quello che avete chiesto e desiderate.



Buona Vigilia! 💓

sabato 23 dicembre 2017

Recensione "Un Natale molto speciale" di Holly Martin

Buongiorno lettori,
voglio parlarvi di un romanzo super natalizio edito da Leone Editore, "Un Natale molto speciale", dell'autrice Holly Martin.
Buona lettura!


Acquistalo, QUI

Neve Whitaker adora il suo lavoro di manager all'Albergo Polvere di Stelle, mentre si prepara a trascorrere il Natale accanto alla sua meravigliosa famiglia sulla più incantevole e innevata isola della Scozia. Ma allora perché il suo cuore è così triste in questo periodo di festa? Potrebbe c'entrare il bellissimo attore Oakley Rey, l'uomo che ha amato più di ogni altra cosa e con cui ha rotto prima che lui partisse per la California in cerca di successo. Neve è certa che la carriera a Hollywood sarebbe stata un ostacolo insormontabile per la loro relazione, rompere prima che fosse troppo tardi era la sola cosa da fare. Ma adesso lei ha un segreto ed è decisa a mantenerlo; così, quando Oakley arriva su Juniper Island determinato a riconquistarla, Neve perde l'equilibrio che era faticosamente riuscita a trovare. Il timore di avere un'altra volta il cuore infranto spingerà Neve ad allontanare ancora Oakley, o per lei è giunto il momento di superare le proprie paure?


"Un Natale molto speciale" è la classica commedia natalizia ambientata in paesaggi innevati con tante lucine luccicanti. Neve Whitaker è un personaggio delizioso che ho amato fin da subito, avvolta nella sua calzamaglia da folletto e intenta a trovare un lato positivo nell'aver incontrato il suo ex proprio con questo buffo travestimento addosso. Il 'suo' Oakley, invece, è una super star hollywoodiana che per qualche strano motivo ha deciso di riconquistarla. Devo dire che l'autrice ce la mette proprio tutta per mettere i bastoni tra le ruote ad una storia già complicata, la coppia dovrà affrontare malintesi, segreti, paure e debolezze fino a ritrovarsi ad un punto di non ritorno.
Carinissimi anche i personaggi secondari sui quali, spero, saranno realizzati degli spin off perché ci sono alcune coppie che, a mio avviso, meritano molto.

Il suo cuore ebbe un'improvvisa fitta.
Aveva sbagliato a fare quello che aveva fatto?
Aveva ragione lui, si sarebbero amati ed era l'unica cosa che importava.
Si era arresa troppo facilmente davanti ai suoi sogni?
Non avrebbe dovuto almeno provarci invece di desistere?

La prosa dell'autrice è molto scorrevole, ho terminato la lettura nel giro di qualche ora. Una cosa che ho apprezzato molto, è il ritmo serrato dell'intera vicenda: le situazioni si rincorrono e, ad ogni pagina, vengono stravolte le carte in tavola ponendo nuovi interrogativi e nuovi dubbi. E' un lettura in cui non ci si annoia, posso riassumere così una trama semplice quanto ricca di dettagli e sviluppi.
Il Natale è un protagonista silenzioso che garantisce una cornice super romantica e festosa al tutto.
E' sicuramente la lettura perfetta per accompagnare questi giorni di festa e per prepararvi al Natale.
E' un romanzo 'speciale' dentro e fuori (sono follemente innamorata della cover ^_^).
Lo consiglio!



venerdì 22 dicembre 2017

[Bookmas2017] Giorno 5 "Tre libri da leggere a Natale"

Buongiorno lettori,
torniamo a parlare di libri con tre idee da leggere nel periodo natalizio.
Buona lettura!



1. Canto di Natale - Charles Dickens


Acquistalo, QUI

E' il classico natalizio per eccellenza, tre fantasmi che porteranno il vecchio Scrooge ad un miracolo di Natale. E' una lettura che non può assolutamente mancare nelle vostre librerie!


2. Lettere da Babbo Natale - J.R.R. Tolkien


Acquistalo, QUI

Per gli amanti di un genere tendente più al fantasy, trovate il racconto dell'immenso J.R.R. Tolkien.
Una storia carinissima piena di personaggi interessanti e vicende esilaranti.


3. Il Natale di Poirot - Agatha Christie


Acquistalo, QUI

Per finire, un libro per tutti gli amanti del genere giallo/poliziesco.
Un'accattivante indagine natalizia del famosissimo Hercule Poirot!





giovedì 21 dicembre 2017

[Segnalazione] "La scatola delle preghiere" di Lisa Wingate

Buon pomeriggio lettori,
l'anno non è ancora terminato ma sono già tantissimi gli appuntamenti da segnare per il 2018. Uno di questi, è l'uscita del romanzo "La scatola delle preghiere", firmato da Lisa Wingate, disponibile dal 3 Gennaio (ebook) e 17 Gennaio (cartaceo) per Leggereditore.
A me ispira moltissimo e non vedo l'ora di leggerlo.
Vi lascio sbirciare la cover e la trama.
Buona lettura!



“La scatola delle preghiere è un capolavoro di narrazione e abilità.” Debbie Macomber

“Una storia che ci ricorda come l’amore può cambiare il mondo.” Patti Callahan Henry



Quando Iola Anne Poole, un’anziana signora dell’isola di Hatteras, muore nel letto della sua abitazione, Tandi Jo Reese viene incaricata di risistemare la casa della defunta che è anche proprietaria del cottage in cui lei abita. In fuga da un matrimonio oppressivo e da un passato tormentato che continua a perseguitare anche il suo presente, Tandi è scappata insieme ai suoi due bambini e ora vive di fronte alla splendida e sontuosa villa vittoriana della signora Poole. Anche se le due donne non si sono mai conosciute, è stata proprio Tandi a ritrovarla, ormai morta, nel suo letto. E da quel momento inizia per lei un viaggio spirituale alla scoperta di quella strana casa, dei segreti che racchiude e, infine, di sé stessa. Il rinvenimento di ottantuno scatole minuziosamente decorate, ognuna delle quali rappresenta un anno della vita di Iola, le svelerà lo straordinario percorso di una donna vissuta nell’ombra: pensieri, desideri, speranze e paure di una personalità complessa, annotati su fortuiti pezzi di carta. E la lezione finale contenuta nell’ultima scatola avrà forse l’effetto di cambiare l’esistenza di Tandi per sempre…
Una storia di rinascita e speranza guidata dal potere unico e invincibile dell’amore e della fede.

[Bookmas2017] Giorno 4 "Tre idee regalo per chi ama i libri"

Buongiorno a tutti,
quarto giorno di "Bookmas" e la situazione si fa seria.. parliamo di regali!
Ma non regali qualunque, ma idee specifiche per gli amanti dei libri per tutte le tasche.
Quindi, anche se piacerebbe a tutti ricevere un kindle o una carta regalo Feltrinelli da 100 euro, vi propongo qualche spunto economico ma utile.
Buona lettura!



1. Una borsa...libro!


Noi donne amiamo le borse, alcune hanno perso il proprio fondo pensione per le borse, perciò perché non regalare, o regalarci, una bella, particolare ed elegantissima borsa-libro?
Ne esistono di tutti i tipi a prezzi più che onesti, io me ne sono innamorata!!


2. E luce fu!


Io cerco sempre di sponsorizzarvi gli ebook, ma è pur vero che l'amore per il cartaceo è infinito.
Invece di proporvi la classica lucina per il libro da mettere sopra le pagine, ho scovato questo gadget pazzesco e bellissimo da vedere. Il nome "scientifico" è 'PageGlow' e ha un costo che va dai 15 ai 30 euro.

3. Facciamo ordine!

Non so voi, ma io ho sempre qualche problemino con l'ordine così ho trovato un organizer per orecchini e bijoux perfetto per una super lettrice. Si tratta di un 'libro' di stoffa pratico e carinissimo da vedere e da riporre. Lo amo!!


Buono shopping!




mercoledì 20 dicembre 2017

[Bookmas2017] Giorno 3 "Il Menù di Natale"

Buongiorno a tutti,
siamo giunti al terzo appuntamento di "Bookmas17".
Oggi parliamo di cucina con idee di piatti sfiziosi da preparare per la Vigilia di Natale, dall'antipasto al dolce.


L'antipasto

Per l'antipasto, vi propongo dei facili e gustosi cestini di pasta sfoglia con salsa rosa e gamberetti.
La preparazione è facilissima e potete usare sia gamberi freschi che confezionati.

Pulite i gamberetti privandoli della testa, del carapace e del’intestino, poi lessateli in acqua bollente leggermente acidulata per un paio di minuti. 
Scolate i gamberetti, fateli raffreddare e uniteli alla salsa mescolando bene. 
Tagliate la pasta sfoglia a quadratini, spennellate con l’uovo sbattuto e infornate a 180°C per circa 10 minuti. Estraete la pasta sfoglia dal forno e lasciatela raffreddare. 
Sistemate i gamberetti e la salsa nei cestini di pasta sfoglia e decorate con un rametto di prezzemolo.





Il primo

Per il primo, vi propongo invece un bel piatto di tagliolini al salmone.
Semplici da preparare e belli da vedere.

In una padella fate sciogliere il burro e un cucchiaio d’olio. Tagliate la cipolla a listarelle e fatela soffriggere per qualche minuto. Nel frattempo, togliete la pelle e la lisca centrale al trancio di salmone. Quando la cipolla sarà appassita, unite il salmone e lasciatelo rosolare fino a quando non diventerà di un bel colorito rosa chiaro. Aggiustate di sale, aggiungete la vodka e lasciatela sfumare a fuoco lento. 
Intanto mettete a cuocere la pasta. Non appena la vodka sarà evaporata, aggiungete la panna, mescolate e lasciate cuocere a fuoco molto dolce per un paio di minuti. Appena la pasta sarà cotta, scolatela e aggiungetela alla padella col condimento.



Il secondo

Siete già sazi? Allora vi propongo un secondo leggero che piace a tutti: una bella orata in crosta di patate!


Il dolce

Dopo esserci deliziati con tre portate gustose e facili da preparare, chiudiamo in bellezza con carinissimi biscottini natalizi. 

Sbattere uova con lo zucchero, aggiungere il miele, il burro ammorbidito e il bicarbonato. Mescolare e aggiungere la cannella a piacere e piano piano la farina fino a che il composto non diventa omogeneo.Lasciare riposare una mezz’oretta e poi stendere la pasta e tagliare i biscotti della forma che più preferite. Mettere i biscotti sulla teglia del forno rivestita di carta da forno, informare a forno caldo a 200° per 10 minuti, o fino a che non sono dorati. Togliere dalla teglia, lasciare raffreddare e servire.



Spero di avervi dato degli spunti interessanti, non ci resta che aspettare con ansia la Vigilia di Natale!


martedì 19 dicembre 2017

[Bookmas2017] Giorno 2 "Programmazione Disney"

Buongiorno lettori e benvenuti al secondo appuntamento di "Bookmas2017".
Oggi parleremo della programmazione televisiva dei cartoni Disney perché, senza i cartoni in Tv non è Natale!


Venerdì 22 Dicembre

Ribelle - ore 21:10 su Rai2

Sabato 23 Dicembre

Rapunzel - ore 21:10 su Rai2

Dumbo - ore 22:45 su Rai2

Domenica 24 Dicembre

Frozen - ore 21:10 su Rai2

Alice nel Paese delle Meraviglie - ore 22:45 su Rai2

Lunedì 25 Dicembre

Mary Poppins - ore 17:00 su Rai2

Martedì 26 Dicembre

Planes - ore 14:00 su Rai2

Venerdì 29 Dicembre

Big Hero 6 - ore 21:10 su Rai2

Up - ore 23:00 su Rai2

Domenica 31 Dicembre

Gli Aristogatti - ore 21:10 su Rai2

Aladdin - ore 21:10 su Rai2

Lunedì 1 Gennaio

Pinocchio - ore 16:00 su Rai2

Il Gobbo di Notre Dame - ore 17:30 su Rai2

Mulan - ore 19:00 su Rai2

Maleficent - ore 21:00 su Rai1

Giovedì 4 Gennaio

Cars - ore 23:15 su Rai3


** lista in continuo aggiornamento **

Quali sono i cartoni che non vedete l'ora di vedere?
Io, senza dubbio, "Frozen" e "Maleficent" ^_^




lunedì 18 dicembre 2017

[Bookmas2017] Giorno 1 "Un sogno tra i fiocchi di neve" di Corina Bomann

Buongiorno lettori!
Comincia oggi la terza edizione di "Bookmas", l'evento che ogni anno ci tiene compagnia nella settimana prima del Natale.
Quest'anno apriamo le danze con la recensione di un libro di Corina Bomann, "Un sogno tra i fiocchi di neve".
Buona lettura!


Acquistalo, QUI

Fin da bambina, Anna non ha mai potuto sopportare il Natale, con tutto il suo corredo di luci colorate, dolci, regali e preparativi frenetici. E anche adesso che è una giovane donna, l’unico modo per superarlo è cercare riparo in qualche località esotica. Ma quest’anno sottrarsi sembra proprio impossibile: il suo adorato fratellino Jonathan le ha strappato la promessa di raggiungerlo per festeggiare con tutta la famiglia, compreso l’insopportabile patrigno. E così, il 23 dicembre, Anna salta su un treno stipato di gente alla volta di Berlino. Un attimo di assopimento – o meglio, quello che sembra un attimo – e si ritrova in una desolata stazione sul Mar Baltico, nel cuore della notte e nel pieno di una tormenta di neve. Impossibile tornare indietro, nessun treno riparte a quell’ora. Ad Anna non resta che chiedere un pas­saggio a chi capita e affidarsi alla sua buona stella, perché i personaggi che popolano la notte – si sa – sono tra i più disparati: l’autista di uno spazzaneve, un camionista polacco, tre stravaganti vecchiette che appaiono e scompaiono, e un surfista-psicologo-rasta piuttosto attraente...

Il romanzo di Corina Bomann è libro perfetto per le feste natalizie, soprattutto se, come Anna, odiate il Natale! Anna è un piccolo Grinch che odia il periodo natalizio e si rifugia ogni anno su qualche spiaggia deserta pur di non vedere alberi, lucine e leccornie di ogni genere. Stavolta ha deciso di fare uno strappo alla regola, affrontando la sua avversione verso il Natale regalandoci momenti davvero esilaranti. La nostra Anna, infatti, si ritrova ad affrontare sfortune di ogni genere e personaggi discutibili ma, perlopiù, simpatici. E' davvero una strana congrega quella che si viene a creare, ma le diversità e le particolarità dei vari personaggi, rendono la lettura molto divertente ed entusiasmante. Il Natale diventa così una semplice cornice ad una storia fatta di riflessioni, sentimenti e racconti personali dei vari protagonisti. In una notte tutto può cambiare e Anna si ritrova a desiderare cose da cui è sempre fuggita a gambe levate. Sospetto che il curioso trio di nonnine, che somigliano molto ai piccoli elfi di Babbo Natale, abbiano avuto un ruolo predominante in questo cambiamento, così come uno psicologo affascinante che ha deciso di far breccia nel cuore della nostra bella protagonista. I libri natalizi sembrano un po' tutti uguali, ma il romanzo della Bomann accomuna le tematiche del Natale con un'ironia dirompente che vi farà affrontare la lettura con il sorriso. E' un'autrice che non delude, nonostante questo sia un libro più 'frivolo' rispetto a quelli cui ci ha abituati. "Un sogno tra i fiocchi di neve", mi ha permesso di entrare in pieno mood natalizio e non posso che consigliarvelo!